Urso: Cdp utilizzi risorse Poste per difesa nostro sistema industriale

Pol/Vlm

Roma, 18 mar. (askanews) - "Abbiamo chiesto che il Governo appronti un piano di emergenza nazionale per salvaguardare il Sistema Italia consentendo a Cassa depositi e Prestiti di utilizzare le risorse di Poste per evitare la colonizzazione del nostro sistema industriale". È quanto ha dichiarato Adolfo Urso, Vice Presidente del Copasir a Financialounge.com sito d'informazione finanziaria, a proposito del possibile shopping straniero di aziende italiane a Piazza Affari a un mese dall'emergenza coronavirus.

"Dobbiamo evitare scalate ostili che possano mettere a rischio il credito alle imprese e soprattutto il rinnovo dei titoli pubblici" ha detto il senatore di Fratelli d'Italia che ha annunciato "la presentazione di emendamenti al Decreto Cura per estendere la golden power anche a Banche e Assicurazioni, tanto più in questo momento in cui appare a tutti chiaro come diventi sempre più importante la sostenibilità del debito pubblico. Se il ministro francese Le Maire ipotizza la nazionalizzazione delle imprese strategiche noi dobbiamo almeno erigere una linea di difesa altrettanto forte, credibile, tempestiva nell'intervento, efficace nella gestione".

"Il governo può dare mandato a CdP o a Bancoposte di finanziare le imprese sul modello tedesco o anche di acquisire pacchetti azionari di imprese strategiche per evitare che cadano vittime di azioni ostili" ha spiegato Urso a Financialounge.com "spesso il valore di Borsa è così basso che basta davvero poco per mantenere in mano italiane il pacchetto di controllo. Ove fossero necessarie altre risorse si potrebbe pensare in una fase successiva alla emissione di bond di lunga durata finalizzati proprio a questo fine".