Usa, mamma dà alla luce bimbo da 6 chili

Il neonato è venuto al mondo in modo naturale, senza parto cesareo

Quando lo ha dato alla luce, probabilmente Kendall Stewardson non sapeva di aver partorito uno dei neonati più pesanti di sempre. Il suo bimbo Asher, nato giovedì 26 gennaio, pesa 6 chili. E quello che è ancora più sorprendente di questo parto avvenuto negli Usa a Des Moines, nello Stato dell’Iowa, è che il piccolo è venuto al mondo in modo naturale, senza cesareo e senza anestesia epidurale per la mamma. Il travaglio è durato ben sei ore.   

"Volevamo evitare il cesareo perché non sarebbe stato un bene per me o per il bambino”, ha detto la mamma dopo il parto. “Non volevamo rinunciare al miglior risultato possibile”. Asher, nato al Mercy Medical Center,  è alto 59,7 centimetri ed è sicuramente, tra quelli nati nello stesso ospedale, il bimbo con il maggior peso tra quelli venuti al mondo senza l’aiuto di interventi chirurgici. Per la felicità di tutti, il neonato è in perfetta salute e non ha avuto il diabete gestazionale, un problema piuttosto diffuso tra i bimbi così pesanti alla nascita. Ora andrà a fare compagnia al fratellino Judah, 15 mesi: anche lui è nato piuttosto “grandicello”, alla nascita pesava 5,49 chilogrammi.

Per dare un’idea del record stabilito da Asher basta pensare che negli Stati Uniti, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, sono appena 2 su 5 i bimbi che pesano dalle 6,5 alle 7,5 libbre (da 2,95 a 3,4 chili). In più, solo 1 neonato su 1.000 ha un peso intorno ai 5 chili. In ogni caso, Asher non è però il neonato più pesante di cui si ha testimonianza. Nello stesso Iowa un bimbo nato nel 1980 pesava 6,41 chili. Mentre il record assoluto, secondo il Guinness dei primati, appartiene proprio a una nascita avvenuta in Italia: un neonato partorito nel 1955 ad Aversa, in Campania, pesava la bellezza di 10,34 chili.

Ricerca

Le notizie del giorno