Usa 2020, al via le primarie in South Carolina: Biden... -3-

A24/Pca

New York, 20 feb. (askanews) - Obama non ha imposto delle restrizioni ai candidati che vogliano farsi pubblicità con lui e non ha intenzione di schierarsi. Il suo unico obiettivo, continuano a far sapere i suoi consiglieri alla stampa statunitense, è quello di tenere unito il partito a sostegno del candidato che otterrà la nomination.

La South Carolina assegna proporzionalmente - con lo sbarramento al 15% - 54 delegati "impegnati" (in più, ci sono nove superdelegati) per la convention nazionale, dove sarà eletto il candidato democratico alle presidenziali. Per ottenere la nomination, serve conquistare 1.990 delegati "impegnati"; i 771 superdelegati, liberi di votare per chi preferiscono, entreranno in gioco solo durante l'eventuale seconda votazione. Dopo i caucus in Iowa, le primarie in New Hampshire e i caucus in Nevada, Sanders è in testa con 45 delegati, seguito da Pete Buttigieg con 25. Poi, Biden con 15, la senatrice Elizabeth Warren con 8 e la senatrice Amy Klobuchar con 7.