Usa 2020, anche l'Indiana sposta le primarie: da maggio a giugno

A24/Pca

New York, 20 mar. (askanews) - Il governatore dell'Indiana ha annunciato il rinvio delle primarie per le presidenziali, a causa del coronavirus; lo Stato statunitense ha finora registrato circa 80 casi di Covid-19.

Sono ancora 23 gli Stati (più il District of Columbia) dove ancora non sono state organizzate le primarie. Il governatore Eric Holcomb ha posticipato le primarie in Indiana dal 5 maggio al 2 giugno; per il 2 giugno, sono state riprogrammate anche le primarie in Connecticut e Maryland; il Kentucky le ha spostate dal 19 maggio al 23 giugno.

La scorsa settimana, la Louisiana ha spostato le primarie dal 4 aprile al 30 giugno, la Georgia dal 24 marzo al 19 maggio. Per la nomination democratica, restano in corsa l'ex vicepresidente Joe Biden (1.187 delegati) e il senatore Bernie Sanders (886); per ottenere la candidatura, ne servono 1.991.