Usa 2020, Biden vota nel suo feudo elettorale e attacca Trump

Dmo
·1 minuto per la lettura

Roma, 29 ott. (askanews) - In testa nei sondaggi per la presidenza Usa, Joe Biden ha votato ieri nel suo feudo elettorale di Wilmington e ha denunciato come "un insulto a chi soffre" la gestione della pandemia di coronavirus del suo rivale Donald Trump. Quando mancano pochi giorni alle presidenziali del 3 novembre, la strategia dei due candidati è agli antipodi. Mentre Trump si è recato in Arizona, uno degli stati decisivi per l'elezione, Biden è rimasto tutto il giorno nella piccola città del Delaware. Dopo un briefing sul Covid-19, che ha fatto 227.000 morti negli Stati Uniti, l'ex vicepresidente ha attaccato Trump: "Il rifiuto dell'amministrazione Trump di riconoscere la realtà che stiamo vivendo, quando ogni giorno muoiono mille americani, ogni giorno, è un insulto a coloro che soffrono per il Covid-19 e per le famiglie che hanno perso i loro cari", ha detto davanti ai giornalisti. Oggi i due candidati saranno nella stessa città per un comizio, per la prima volta dall'inizio della campagna elettorale: saranno a Tampa, nello stato chiave della Florida.