Usa 2020, domani le primarie in South Carolina: Biden a un bivio

A24/Pca

New York, 28 feb. (askanews) - Domani sono in programma le primarie in South Carolina, quarto appuntamento nella corsa elettorale per la nomination democratica in vista delle presidenziali statunitensi di novembre. Il 'Palmetto State' è diventato fondamentale per le ambizioni di Joe Biden, fin qui deludente. L'ex vicepresidente è a un bivio, dopo le sconfitte in Iowa, New Hampshire e Nevada: un risultato diverso dal primo posto potrebbe spingerlo definitivamente ai margini della corsa, se non addirittura indurlo a lasciare le primarie.

I sondaggi, nonostante si sia aperta qualche crepa nel forte sostegno all'ex vicepresidente, ancora lo premiano: l'ultima rilevazione della Monmouth University gli assegna 20 punti di vantaggio sul senatore Bernie Sanders, divenuto il candidato favorito per la nomination. Il sostegno a suo favore dichiarato pubblicamente, un paio di giorni fa, dal deputato Jim Clyburn, il parlamentare afroamericano di più alto rango e il politico più influente in South Carolina, potrebbe essere decisivo per fargli ottenere il voto afroamericano, per la prima volta fondamentale dall'inizio della corsa elettorale. Nel 2016, Hillary Clinton stravinse contro Sanders, ottenendo il 73,44% dei voti. (segue)