Usa 2020, Oprah non esclude una candidatura: molti me lo chiedono -2-

Coa

Roma, 8 ago. (askanews) - "E quando sono arrivata alla fine l'unica cosa cui potevo pensare è stata: ce l'ho fatta, non mi hanno tagliata!", insiste. "Certo non avevo l'obiettivo di mettermi in corsa per la presidenza e di diventare presidente. Volevo solo fare un bel discorso. Quindi tutto questo rumore sulla corsa alla presidenza mi è passato da un orecchio all'altro. Ho pensato che fosse ridicolo, ero solo una che stava cercando di finire un discorso". Eppure il tema è ancora attuale, "posso dire che ora sono in preghiera, una meditazione ponderata su ciò che significa questa domanda. Non credo che significhi che devo rispondere facendo quello che dicono tutti, candidandomi a presidente. Ma la domanda resta e penso dunque che sia valida".

Il riferimento di Oprah Winfrey è al 75esimo anniversario del Golden Globe, nel gennaio del 2018. In quella occasione la star televisiva, che ricevette un premio, pronunciò un discorso dai toni politici. Un discorso potente ed emozionante contro la corruzione, l'ingiustizia e i tiranni che divenne virale e fu subito letto come una chiamata alle armi contro Trump, ricorda La Stampa.