Usa 2020, primarie in New Hampshire: sorpresa Klobuchar? -3-

A24/Pca

New York, 11 feb. (askanews) - In New Hampshire, comunque, un terzo degli elettori è ancora indeciso: questo potrebbe favorire Buttigieg, il candidato che appare più lanciato dopo i caucus dell'Iowa. Ieri, intanto, Buttigieg e Sanders hanno chiesto un parziale 'riconteggio' dei voti in Iowa, comunicati dopo quasi una settimana, a causa di problemi al sistema di trasmissione dei risultati dei singoli caucus. Buttigieg ha vinto, ottenendo 14 delegati nazionali, contro i 12 per Bernie Sanders, che ha dichiarato vittoria in quanto candidato più votato. Warren ne ha conquistati otto, Biden sei e Klobuchar uno.

Secondo la media dei sondaggi di RealClearPolitics, Sanders è in testa con il 28,7%, davanti a Buttigieg con il 21,3%. Klobuchar è salita al terzo posto con l'11,7%, davanti a Warren e Biden con l'11 per cento. Il New Hampshire assegna 24 delegati "impegnati" e 9 superdelegati. Il sistema è proporzionale e i candidati devono obbligatoriamente superare la soglia del 15% per ottenere dei delegati. Nel 2016, Sanders ottenne il 60,14% dei voti e 15 delegati, Hillary Clinton il 37,68% e 9 delegati. Per ottenere la nomination democratica, serve conquistare 1.990 sui 3.979 delegati "impegnati" che voteranno alla Convention nazionale; i 771 superdelegati entreranno in gioco solo durante l'eventuale seconda votazione.