Usa 2020, rabbia e caos per ritardo risultati caucus Iowa -2-

Bea

Roma, 4 feb. (askanews) - "Abbiamo riscontrato incongruenze nei resoconti di tre serie di risultati. E' un problema di rendicontazione, la app non è si è bloccata e non è un hackeraggio o un'intrusione" ha detto la portavoce Mandy McClure. "I dati e la documentazione cartacea sono validi e ci vorrà semplicemente più tempo per la pubblicazione dei risultati". Troy Price, il presidente del partito nell'Iowa, ha detto ai giornalisti a tarda notte che i risultati saranno diffusi "nel corso della giornata" dopo il riconteggio manuale. In una conference call con i giornalisti Price ha detto che i risultati finale di 1.600 caucus nello stato sono rinviati per problemi nel conteggio dei delegati.

La linea ufficiale del partito è smentita dai militanti locali, che segnalano problemi tecnici, in particolare per la app che avrebbe dovuto conteggiare i risultati. La app si è bloccata, riferiscono in molti, e i responsabili dei distretti elettorali hanno dovuto chiamare al telefono il quartier generale del partito, intasando le linee. Secondo gli esperti di cybersicurezza citati dalla stampa Usa la app in uso in Iowa, e che verrà usata anche per i caucus in Nevada, non è stata testata adeguatamente ed è stata assemblata in tutta fretta in due mesi. (Segue)