Usa 2020:Rep con piattaforma '16, critiche "a presidente... -3-

A24/Pca

New York, 12 giu. (askanews) - D'accordo, anche se su posizioni opposte nello spettro repubblicano, Jerri Ann Henry, ex direttrice esecutiva di Log Cabin Republicans, secondo cui la decisione di fatto mantiene inalterata "una delle peggiori piattaforme in termini di questioni Lgbt", ovvero di diritti per omosessuali, bisessuali e transgender.

Questo malcontento dovrebbe far riflettere Trump: da una parte, rischia di raffreddare l'entusiasmo dei conservatori sociali e religiosi, che lo hanno aiutato a diventare presidente; dall'altra, potrebbe ulteriormente allontanare le donne e i moderati, che gi hanno lasciato il partito repubblicano alle elezioni di met mandato del 2018.

Lo staff elettorale di Trump ha negato che la piattaforma possa rappresentare un problema per la rielezione. In una nota inviata a Politico, il consigliere Justin Clark ha scritto che "il presidente Trump ha vinto nel 2016 con questa piattaforma e vincer ancora nel 2020 con questa piattaforma".