Usa 2020, Sanders si 'candida' a ministro lavoro in amm.ne Biden

vgp
·2 minuto per la lettura

Roma, 11 nov. (askanews) - Secondo una fonte di Washington che ha parlato direttamente con Sanders citata dal mensile In These Times e ripresa dalla Cnn, il senatore Bernie Sanders sta mobilitando le forze per raccogliere il sostegno ed essere scelto come ministro del lavoro nell'amministrazione Biden. L'interesse di Sanders per la posizione è stato segnalato da Politico in ottobre, prima della vittoria di Biden alle elezioni presidenziali. All'epoca, Sanders disse di essere concentrato esclusivamente sulle elezioni future. Questa settimana Sanders ha già iniziato a fare appelli agli alleati in politica e nel mondo del lavoro, candidandosi di fatto alla posizione di ministro del lavoro scrive il mensile. Phil Scott, il governatore repubblicano del Vermont, ha dichiarato il mese scorso che nominerà un sostituto che si schiererà con i Democratici se Sanders lascerà il Senato per entrare a far parte dell'amministrazione Biden, una mossa che significa che i Democratici non correrebbero il rischio di perdere un prezioso voto al Senato . Tra gli altri nomi che girano come 'papabili' per il ministero del lavoro ci sono quelli dell'ex commissario del lavoro della California Julie Su, dell'economista del sindacato AFL-CIO Bill Spriggs e del membro del Congresso del Michigan Andy Levin - egli stesso un ex funzionario dell'AFL-CIO. I principali sindacati non hanno ancora espresso una preferenza ma tutti i candidati hanno i loro sostenitori all'interno del mondo del lavoro organizzato. (Levin ha già ricevuto il sostegno pubblico di Chris Shelton, il capo dei Communications Workers of America.) La notizia che Sanders sta ancora cercando di ottenere la posizione stimolerà sicuramente i progressisti convinti di aver diritto a una significativa ricompensa dopo il sostegno di Sanders a Biden in campagna elettorale. Biden stesso, dopo aver vinto le primarie, ha formato una task force sul lavoro formata da esperti vicini a lui e a Sanders. Proprio oggi, il team di transizione di Biden ha annunciato i membri dei suoi team per la revisione delle agenzie, team che avranno il compito di preparare ogni agenzia federale per la nuova amministrazione. Tra i 23 membri assegnati alla revisione del Dipartimento del lavoro c'è Josh Orton, uno dei principali consulenti di Bernie Sanders.