## Usa 2020, si parte: Iowa al voto, come funzionano i caucus

A24/Pca

New York, 3 feb. (askanews) - Oggi, i caucus dell'Iowa apriranno la corsa alla nomination democratica (e, formalmente, anche a quella repubblicana), dando un primo segnale sul possibile andamento della stagione elettorale dopo mesi di campagna elettorale, dibattiti, sondaggi. L'Iowa è uno Stato piccolo e poco rappresentativo degli Stati Uniti, con 3 milioni di abitanti sui 327 milioni del Paese, per il 90% bianchi e per il 60% protestanti. L'Iowa assegna solo 41 dei 3.979 delegati "impegnati" (esistono poi i superdelegati, che non devono rispettare l'indicazione popolare) che voteranno il candidato presidenziale alla Convention nazionale, eppure ha storicamente un grande peso nella scelta dei candidati.

- Il sistema di voto Il modo in cui i democratici dell'Iowa votano è molto diverso da quella della maggior parte degli altri Stati: invece di esprimere il proprio voto segreto in un seggio elettorale, gli elettori si riuniscono in 1.678 caucus e 99 'satelliti', organizzati nelle palestre delle scuole, nelle sale comunali, negli spazi parrocchiali e persino nei salotti di casa, dove dichiarano pubblicamente il sostegno per un candidato raggruppandosi fisicamente in un punto della sala, entro un determinato periodo di tempo (solitamente 30 minuti). (segue)