## Usa 2020, si parte: Iowa al voto, come funzionano i caucus -2-

A24/Pca

New York, 3 feb. (askanews) - Durante la fase di scelta, i rappresentanti dei candidati provano a convincere le persone in tutti i modi, anche con biscotti e panini, come raccontato, per esempio, nel libro "Why Iowa? How Caucuses and Sequential Elections Improve the Presidential Nominating Process" pubblicato dall'Università di Chicago diversi anni fa. Si procede poi al conteggio e un candidato sostenuto da più del 15% dei presenti viene considerato 'viable', ovvero sostenibile; chi lo ha sostenuto, a quel punto, non può più appoggiare un altro candidato. Gli elettori che hanno scelto un candidato "non sostenibile", invece, possono spostarsi in un altro gruppo di elettori, provare a convincere gli elettori di altri candidati "non sostenibili" a sostenere il proprio per raggiungere la quota minima oppure scegliere di abbandonare la votazione. La soglia del 15% è quella adottata dalla maggior parte dei caucus; nelle riunioni più piccole, invece, si applica una soglia più alta.

Poi, si procede a una seconda conta. Ogni candidato che superi la soglia minima è premiato con almeno un delegato, a seconda dei voti ottenuti. Usando una formula matematica, il partito calcola quanti "delegati statali equivalenti" ha ottenuto ogni candidato in ogni riunione; il candidato con più delegati per la Convention democratica nazionale è il vincitore dei caucus dell'Iowa. (segue)