## Usa 2020: si vota in 6 Stati, il Michigan decisivo per Sanders

A24/Pca

New York, 10 mar. (askanews) - Sei Stati al voto, 352 delegati in palio per l'ex vicepresidente Joe Biden e il senatore Bernie Sanders, che si contendono la nomination democratica per le prossime presidenziali statunitensi. Un Super Tuesday 2 stanotte, anche se 'mini', a cui i due candidati arrivano a posizioni invertite: Biden, addirittura considerato, dieci giorni fa, sull'orlo del baratro, ha vinto 10 dei 14 Stati al voto martedì scorso e incassato una serie di 'endorsement' importanti, soprattutto tra i candidati ritiratisi dalle primarie, che ha compattato dietro di lui il fronte moderato; Sanders, considerato il favorito dopo i 4 Stati al voto a febbraio, appare ora in netto calo nei sondaggi. Al momento, non è nemmeno evidente il fatto che possa avvantaggiarsi del ritiro della senatrice Elizabeth Warren, con cui condivideva lo spazio progressista nel campo democratico.

Tra gli Stati al voto, il più importante è il Michigan, che rappresenta per Sanders quello che la South Carolina era per Biden, lo scorso 29 febbraio: l'àncora, il muro da non far abbattere agli avversari per difendere la propria candidatura. (segue)