##Usa 2020: si vota in 6 Stati, il Michigan decisivo... -3-

A24/Pca

New York, 10 mar. (askanews) - Gli altri Stati al voto oggi sono Washington (89 delegati), Mississippi (36), Idaho (20) e North Dakota (14). Secondo il modello di FiveThirtyEight, il sito del sondaggista politico Nate Silver, Biden è nettamente favorito in tutti gli Stati al voto oggi e l'ex vicepresidente avrebbe ormai il 99% di possibilità di diventare il candidato democratico alle presidenziali.

Una settimana fa, l'ipotesi più accreditata era, con oltre il 60%, quella di una 'brokered convention', ovvero di una convention senza un candidato con in mano la maggioranza assoluta dei delegati. Questo per dire che per stravolgere le previsioni e lo slancio di un candidato, certe volte, basta poco, magari una vittoria a sorpresa. Secondo Silver, "lo spostamento nei sondaggi a favore di Biden è probabilmente il più veloce nella storia delle primarie. Ha guadagnato 36,2 punti nei sondaggi nazionali negli ultimi 14 giorni. Il precedente record era di John Kerry, che aveva guadagnato 32,3 punti nel 2004".

Al momento, Sanders è ancora in gioco: secondo il conteggio ufficiale fornito poco fa dal Comitato nazionale democratico, Biden è in testa con 720 delegati, Sanders ne ha 640. Per ottenere la nomination, serve conquistare 1.990 dei 3.979 delegati 'pledged', ovvero impegnati; i 771 superdelegati, liberi di votare per chi preferiscono, entreranno in gioco solo durante l'eventuale seconda votazione, con una 'brokered convention'.