Usa 2020, sondaggi in 6 Stati decisivi: Trump dietro Biden

A24/Pca

New York, 4 nov. (askanews) - Nonostante un basso tasso di approvazione e lo spettro dell'impeachment, il presidente statunitense Donald Trump resta molto competitivo negli Stati dove probabilmente si decideranno le elezioni del prossimo anno, secondo i nuovi sondaggi di New York Times e Siena College. A un anno dalle elezioni presidenziali, Trump appare in ritardo rispetto all'ex vicepresidente Joe Biden, mentre è in vantaggio sui senatori Bernie Sanders ed Elizabeth Warren, ovvero i tre principali candidati per la nomination democratica.

Nei sei Stati dove, nel 2016, il vantaggio dei repubblicani è stato più esiguo, Trump è in ritardo in media di due punti percentuali contro Joe Biden tra gli elettori registrati, ma il suo svantaggio rientra comunque nel margine di errore; Trump ha invece un vantaggio di due punti sulla senatrice Elizabeth Warren, lo stesso margine della sua vittoria su Hillary Clinton in questi Stati tre anni fa. Il senatore Bernie Sanders, rispetto a Trump, va meglio prendendo in considerazione gli elettori registrati, invece dei soli elettori che probabilmente andranno a votare. (segue)