## Usa 2020, Super Tuesday: 14 Stati al voto per... -3-

A24/Pca

New York, 2 mar. (askanews) - Il Super Tuesday servirà probabilmente a delineare lo scontro, inevitabile, tra l'ala moderata e quella progressista: se la seconda sembra aver scelto il senatore Bernie Sanders rispetto alla senatrice Elizabeth Warren, la prima appare più indecisa, anche se orientata verso l'ex presidente Joe Biden; l'ala moderata ha intanto perso Buttigieg: l'ex sindaco di South Bend, terzo nel conteggio con 26 delegati, ha annunciato ieri il ritiro, consapevole di non essere stato in grado di conquistare latinoamericani e afroamericani e di andare verso una netta sconfitta nel Super Tuesday; sarà interessante scoprire a chi andranno in eredità i suoi voti. C'è un'altra ragione che rende particolarmente interessante questo Super Tuesday: l'ingresso in gioco del miliardario Mike Bloomberg, che ha disertato i primi quattro appuntamenti elettorali per puntare tutto sulla giornata di domani, spendendo centinaia di milioni di dollari in pubblicità. Il sostegno nei suoi confronti, anche tra gli elettori afroamericani, è notevolmente aumentato nelle ultime settimane, secondo i sondaggi.

Secondo le previsioni del sito FiveThirtyEight, Sanders è praticamente certo di vincere in cinque Stati: California, Colorado, Utah, Maine e Vermont; Biden è nettamente in testa in Alabama, North Carolina, Oklahoma e Tennessee. I due si contendono la vittoria in Texas, Virginia, Arkansas e nelle Samoa americane. Sanders è invece insediato in Massachusetts e Minnesota dalle due senatrici 'di casa', ovvero Elizabeth Warren e Amy Klobuchar; quest'ultima, difficilmente conquisterà dei delegati negli altri Stati, secondo le previsioni. (segue)