Usa 2020, "Trump non vuole che siano contati i voti dei neri"

Sim
·1 minuto per la lettura

Roma, 5 nov. (askanews) - "La campagna di Trump dovrebbe dire chiaramente che non vuole che siano contati i voti dei neri, dal momento che è quello che sta cercando di fare fermando il conteggio delle schede in Pennsylvania, Michigan e Georgia": è quanto ha scritto Ari Bernan, giornalista di Mother Jones, specializzato in diritto di voto, commentando su Twitter le cause intentate dal presidente negli stati ancora in bilico nella corsa per la Casa Bianca. Secondo un'analisi del Washington Post, lo spoglio in corso in questi stati riguarderebbe schede di contee a maggioranza afroamericana. Nel 2016 Bernan ha pubblicato il libro "Give Us the Ballot: The Modern Struggle for Voting Rights in America", seguito, nel 2019, da "Minority Rule", descritto dall'autore come la "storia degli sforzi antidemocratici di rafforzare il governo della minoranza bianca, ma anche dei movimenti per resistervi".