Usa 2020: Warren lancia la 'tassa super ricchi', Bezos pagherebbe 7 miliardi

Sette miliardi di dollari: è quanto pagherebbe di tasse il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, se passasse il piano fiscale della candidata presidenziale alle primarie democratiche Elizabeth Warren.

Dopo settimane di polemiche nelle quali è stata accusata di poca chiarezza, la senatrice ha spiegato come finanzierebbe il suo piano rivoluzionario per garantire l'assistenza sanitaria a tutti, senza dover ricorrere alle polizze private. Il costo stimato della riforma ammonta a 34 mila miliardi di dollari.

Warren ha detto che la sanità gratuita verrebbe finanziata con la tassazione straordinaria dei super ricchi e delle aziende. La misura porterebbe circa 20 mila miliardi di dollari. Nel mirino, il settore finanziario, le grandi corporation e l'uno per cento dei miliardari. L'imposta sulla ricchezza andrebbe dal 2 al 6 per cento dei patrimoni.

I media americani hanno fatto un rapido calcolo per capire quali effetti avrebbero sui tycoon americani. Bezos è il più ricco, il suo patrimonio personale ammonta a circa 111,7 miliardi di dollari. Se gli venisse applicata l'aliquota piu' alta, dovrebbe versare nelle case dello stato 6,7 miliardi. Il fondatore di Amazon supererebbe, come contribuente, Bill Gates, che dovrebbe versare 6,4 miliardi, e Warren Buffet, con 5 miliardi.