Usa, al Senato inizia il dibattito per salvare i "dreamer"

A24/Pau

New York, 13 feb. (askanews) - È iniziato oggi al Senato il dibattito sulla riforma dell'immigrazione. La maggioranza repubblicana sta presentando un piano in linea con le richieste di Donald Trump, che prevede la regolarizzazione di 1,8 milioni di "dreamer", residenti negli Stati Uniti senza permesso di soggiorno arrivati quando erano bambini. Allo stesso tempo la proposta presentata dal leader della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell, prevede 25 miliardi di dollari per rafforzare la protezione del confine con il Messico.

I democratici avevano fatto capire di voler accettare la proposta arrivando a un accordo, ma non sono convinti della somma di denaro che sarà destinata alla costruzione del muro con il Messico e non solo al controllo dei confini. Il Deferred Action for Childhood Arrivals (DACA), voluto da Barack Obama per proteggere i dreamer, scadrà il 4 marzo. Da quel momento milioni di persone non avranno più alcuna sicurezza legale e potrebbero essere deportati nei loro Paesi di origine. I repubblicani alla Camera hanno fatto sapere che non sarà facile e che il passaggio della proposta del Senato non è del tutto scontata.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità