Usa, arrestato giovane ricercato per sparatoria alla parata del 4 luglio

La caccia all'uomo che ha ucciso sei persone durante la parata del Giorno dell'Indipendenza in un sobborgo di Chicago si è conclusa dopo 8 ore con l'arresto di un ragazzo di 22 anni.

Un agente lo ha fermato nella sua auto a circa 8 chilometri a nord dal luogo della sparatoria di Highland Park nella zona di Lake Forest.

La polizia ha diffuso una foto e il nome dell'uomo: si tratta del rapper Robert Crimo.

"Il sospettato è stato portato al Dipartimento di Polizia di Highland Park, dove inizieremo la fase successiva dell'indagine", ha dichiarato Lou Jogmen, capo della polizia di Highland Park.

L'uomo ha aperto il fuoco sulla folla da un tetto circa dieci minuti dopo l'inizio della parata uccidendo sei persone e ferendone 31.

Il sospetto, avrebbe sparato decine di proiettili da un fucile portando cosi migliaia di persone alla fuga e all'interruzione delle celebrazioni.

"Ricordo solo di aver visto molto fumo, eravamo molto vicini a dove tutto è successo, abbiamo sentito sparare e poi ricaricare e poi ancora, e la gente che urlava e correva", racconta un testimone.

"Ho pensato che fosse la Marina a salutare la bandiera con i fucili. Ma poi quando ho visto la gente correre, ho preso in braccio mio figlio e ho iniziato a correre.......". ha raccontato un altro.

Decine di persone sono rimaste ferite - tutte, tranne una, con ferite da arma da fuoco. L'età variava dagli 8 agli 85 anni; due persone sono ancora ricoverate in ospedale in condizioni stabili.

Durante i festeggiamenti alla Casa Bianca per la festa dell'indipendenza il presidente americano Joe Biden ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime e ha assicurato che continuerà a lottare contro le armi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli