Usa, bagnino muore colpito da un filmine e sette persone sono rimaste ferite

·1 minuto per la lettura
bagnino morto folgorato
bagnino morto folgorato

Un bagnino di soli 19 anni è morto folgorato dopo essere stato colpito da un fulmine: è successo in una spiaggia del New Jersey, negli Usa. Altre 7 persone sono rimaste ferite.

Bagnino morto folgorato a causa di un fulmine, la dinamica

Una tragica notizia arriva dal New Jersey, dove un ragazzo di soli 19 anni è prematuramente scomparso mentre svolgeva la sua attività di bagnino.

La vittima è Keith Pinto, colpito da un fulmine e subito trasportato d’urgenza all’ospedale di Berkeley Township. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 30 agosto 2021. La polizia ha confermato che nell’incidente sono rimaste coinvolte altre 7 persone presenti sulla spiaggia, le quali fortunatamente non hanno riportato ferite mortali. Non c’è stato niente da fare, invece, per il giovane bagnino.

Bagnino morto folgorato, il racconto dei testimoni

Alcuni bagnanti presenti nel pomeriggio del 30 agosto hanno descritto la “tempesta improvvisa” che ha colpito l’area e rovinato una giornata “chiara e soleggiata”, senza neppure dare il tempo di allontanarsi e ripararsi.

A descrivere la situazione è una turista proveniente dal Wisconsin, la quale ha riferito: “Era quasi come se fosse esplosa una bomba. Abbiamo visto questo giovane cadere dalla sedia del bagnino. Poi c’erano persone nella zona che cercavano di rianimarlo. Si sentiva l’odore di capelli bruciati“.

Bagnino morto folgorato, le parole di un collega

Un collega della vittima, intervenuto ai microfoni dell’emittente CBS2, lo ha ricordato con affetto, non trattenendo il profondo dolore per l’accaduto.

Rendeva tutti così felici. Quello che è accaduto non sembra reale. Era semplicemente una persona fantastica in tutto. È solo che sono senza parole, ha dichiarato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli