Usa, Barr: i tweet di Trump rendono "impossibile" il mio lavoro

Sim/Pca

Roma, 14 feb. (askanews) - Il ministro della Giustizia Usa, William Barr, ha dichiarato che i tweet del presidente Donald Trump rendono "impossibile" il suo lavoro, ma ha respinto l'accusa di aver agito in modo improprio nel cosiddetto "caso Stone".

In un'intervista all'emittente Abc, Barr ha affermato che il presidente "non mi ha mai chiesto di fare nulla in un processo penale", ma dovrebbe smettere di twittare sul dipartimento di Giustizia perché i suoi tweet "rendono impossibile il mio lavoro". (Segue)