Usa, Berlusconi: "Presidenza Trump conclusa nel modo peggiore"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Sorprendono ed addolorano le drammatiche immagini di ieri a Washington. Sono stati violati i luoghi simbolo della democrazia americana, quella democrazia che è modello per noi e per tutti i popoli liberi". E' quanto sottolinea il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che in una nota commenta i fatti di Washington. "Aver suscitato, incoraggiato, evitato di condannare questo tipo di comportamenti è un comportamento che nessun leader politico dovrebbe permettersi in un paese democratico", dice con implicito riferimento al presidente uscente, Donald Trump.

"La presidenza Trump, che ha avuto anche aspetti positivi, si conclude nel peggiore dei modi - afferma il leader azzurro - . Non accettare la sovranità popolare, certificata da tutti gli organi giurisdizionali fino alla Corte Suprema, significa mettere in discussione i principi stessi della democrazia liberale e creare una lacerazione pericolosissima nella società Americana".

"Una lacerazione condannata da molti esponenti autorevoli e responsabili dello stesso Partito Repubblicano. Un centrodestra liberale non può che esprimere questa stessa condanna", sottolinea Berlusconi. "Mi auguro, nell'interesse dell'America e di tutto il mondo libero, che il presidente Biden riesca a ricucire questa irresponsabile lacerazione", si legge ancora nella nota.

"I valori democratici, il rifiuto della violenza e il rispetto delle libere scelte di un popolo sono i capisaldi di ogni grande democrazia. Sono valori che gli Stati Uniti hanno coltivato, tramandato ed esportato in tutto il mondo, da sempre", dice il fondatore di Forza Italia. "E noi italiani saremo sempre grati per questo al grande popolo degli Stati Uniti d’America. Pertanto, bisogna saper accettare ciò che questi stessi valori ci impongono. E, soprattutto, capire quando è necessario ed opportuno fare un passo di lato, ed uscire di scena", conclude Berlusconi.