Usa, Casa Bianca affronterà crisi chip che danneggia case automobilistiche

·1 minuto per la lettura
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tiene in mano un chip semiconduttore a Washington

WASHINGTON (Reuters) - La Casa Bianca discuterà dei modi per superare la crisi di fornitura di semiconduttori che sta colpendo la produzione di auto in tutto il mondo in una nuova serie di incontri con le principali aziende in agenda oggi.

Il segretario al commercio Gina Raimondo e il direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca ospiteranno aziende tra cui le tre grandi case automobilistiche di Detroit, General Motors, Ford Motor e Stellantis, così come Apple, Daimler, GlobalFoundries, Micron, Microsoft, Samsung, Tsmc e altri tra cui l'amministratore delegato di Intel Pat Gelsinger.

La Casa Bianca prevede di lanciare una raccolta volontaria di dati questa settimana per ottenere migliori informazioni sul problema dei chip dall'industria e trovare possibili soluzioni ai problemi della catena di fornitura.

L'amministrazione raccoglierà commenti nei prossimi 45 giorni per ottenere dettagli su "domanda e offerta, inventario, ordini e segmenti di clienti", ha detto ieri ai giornalisti un funzionario dell'amministrazione Biden.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli