Usa-Cina, Xi darà priorità a questione Taiwan durante colloquio con Biden

·1 minuto per la lettura
Il presidente cinese Xi Jinping e il presidente statunitense Joe Biden a Pechino

PECHINO (Reuters) - Il presidente cinese Xi Jinping probabilmente utilizzerà il primo incontro virtuale con il presidente statunitense Joe Biden per dire agli Stati Uniti di "fare un passo indietro" sulla questione di Taiwan, secondo editoriali sui media statali cinesi.

Xi e Biden dovrebbero incontrarsi virtualmente domani mattina ora di Pechino (stasera per Washington) mentre persistono le frizioni tra le due nazioni su diverse questioni, tra cui il commercio, la tecnologia, lo Xinjiang e in particolare Taiwan, isola indipendente reclamata dalla Cina.

Secondo un editoriale pubblicato oggi sull'edizione inglese del China Daily è probabile che Xi farà capire a Biden che Pechino è decisa a "realizzare la riunificazione nazionale nel prossimo futuro, a qualunque costo".

Gli organi di stampa statali, come il China Daily, sono informati dalle autorità su questioni importanti come le relazioni tra Usa e Cina e in passato hanno riflesso accuratamente le priorità dei leader cinesi.

"La questione di Taiwan è l'ultima linea rossa della Cina", si legge nell'editoriale del Global Times, un tabloid pubblicato dal quotidiano del Partito comunista People's Daily.

"Per ridurre il rischio di una collisione strategica tra la Cina e gli Stati Uniti, questi ultimi devono fare un passo indietro sulla questione di Taiwan e mostrare la loro moderazione", scrive il giornale.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli