Usa: colonie Israele non in contrasto con legge internazionale

A24/Pca

New York, 18 nov. (askanews) - Come preannunciato da Haaretz, il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha annunciato che Washington non considera più gli insediamenti israeliani nei Territori occupati in contrasto con la legge internazionale, come invece sostenuto dall'opinione legale del dipartimento di Stato risalente al 1978. Si tratta dell'ultima di una serie di mosse dell'amministrazione Trump a sostegno di Israele, che non farà altro che alimentare le tensioni con i palestinesi, allontanando le speranze di un accordo di pace.

L'opinione legale sugli insediamenti, conosciuta come 'il memorandum Hansell', è stata la base per oltre 40 anni della politica statunitense in Medio Oriente.