Usa, condannati 36 anni fa, tornano in libertà i "tre del Maryland"

Orm

Roma, 26 nov. (askanews) - Ingiustamente condannati nel 1984 per l'omicidio di un ragazzino di 14 anni, il "Maryland trio" è tornato in libertà a Baltimora, in seguito all'assoluzione decisa dal giudice dopo una revisione del processo. Un caso clamoroso, di cui parlano oggi i media Usa.

Alfred Chestnut, Andrew Stewart e Ransom Watkins - tre afroamericani che avevano 16 anni al tempo dei fatti che li hanno portati in carcere - hanno ottenuto un nuovo processo grazie a prove raccolte da uno di loro - il signor Chestnut - che si è poi rivolto all'Unità per le giuste condanne di Baltimora.(Segue)