USA, condannato a pagare un risarcimento milionario Alex Jones, complottista americano

Un tribunale texano ha ordinato ad Alex Jones, fondatore del giornale online Infowars, di pagare circa 48 milioni di euro di danni totali ai genitori di un bambino di prima elementare ucciso nel massacro della scuola Sandy Hook nel 2012.

Appena un giorno prima, il cospirazionista era stato condannato a pagare circa 4 milioni di risarcimento alle famiglie.

La strage nella scuola elementare che costò la vita a 20 bambini e sei educatori era stata definita dal fondatore di Infowars una bufala del governo.

Jones si espresse così fino a un certo punto, quando capì che era meglio fare marcia indietro e evitare la scure pesante di giustizia e risarcimenti. Senza riuscirci.

Le famiglie dei 20 bambini e delle altre persone massacrate nella scuola elementare nel 2012 avevano chiesto 150 milioni di dollari.

L'uomo, 48 anni, ha affermato per anni che la sparatoria a Sandy Hook è stata una montatura organizzata da attivisti del controllo delle armi e che i genitori dei bambini erano attori.

Bufale anche anche l’11 settembre e la strage di Oklahoma City così come il Pizzagate. Era un forte sostenitore di Donald Trump.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli