Usa, Corte Suprema: "Trump consegni dichiarazioni redditi"

(Adnkronos) - La Corte Suprema degli Stati Uniti ha negato la richiesta di Donald Trump di non consegnare le proprie dichiarazioni dei redditi a una Commissione della Camera guidata dai democratici. Lo scrive la Cnn, sottolineando che la decisione della Corte di aprire la strada all'Internal Revenue Service per rilasciare i documenti fiscali dell'ex presidente è una grave perdita per Trump, che ha cercato per anni di non diffonderli ed è attualmente al centro di molteplici indagini.

Il team legale di Trump ha continuamente cercato di mantenere segrete le sue dichiarazioni e si è rivolto alla Corte Suprema - composta da tre dei suoi candidati - dopo che ha perso a livello di tribunale inferiore. Il giudice capo John Roberts, che supervisiona il tribunale di grado inferiore che ha emesso l'ordine nel caso Trump, aveva sospeso temporaneamente la citazione il 1° novembre, presumibilmente per dare ai giudici più tempo per considerare la questione.