Usa,crisi oppiacei:Johnson and Johnson dovrà pagare 572 mln dollari

Gtu

Roma, 27 ago. (askanews) - Un giudice dell'Oklahoma ha condannato il colosso farmaceutico americano Johnson & Johnson a pagare 572 milioni di dollari di danni per il suo ruolo nel favorire la crisi da dipendenza degli oppiacei che ha causato centinaia di migliaia di morti per overdose. Lo riferisce l'Afp su twitter.

Il giudice Thad Balkman ha puntato il dito contro "la commercializzazione e la promozione ingannevole degli oppioidi" e "queste azioni hanno compromesso la salute e la sicurezza di migliaia di abitanti dell'Oklahoma".

Secondo la sentenza, la compagnia e la sua divisione farmaceutica dovranno finanziare un "piano di abbattimento" per l'assistenza a tossicodipendenti, famiglie e comunità.