Usa, in discorso a Congresso Biden chiede unità, mette in guardia su minaccia cinese

·1 minuto per la lettura
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente statunitense Joe Biden ha proposto un nuovo vasto piano da 1.800 miliardi di dollari in un discorso ieri a una seduta congiunta del Congresso, chiedendo ai Repubblicani di collaborare su questioni divisive e di affrontare la dura concorrenza posta dalla Cina.

Proponendo uno scenario di maggiori investimenti governativi finanziati dai più ricchi, il presidente Democratico ha sollecitato i Repubblicani che finora si sono opposti fermamente a lui ad aiutarlo ad approvare una vasta gamma di controverse normative, dal fisco alle riforme delle forze dell'ordine al controllo delle armi da fuoco e all'immigrazione.

I Repubblicani sono rimasti generalmente in silenzio durante il discorso, mentre i Democratici hanno applaudito le dichiarazioni di Biden.

Biden, insediato alla Casa Bianca a gennaio, ha anche lanciato un appello spassionato per aumentare le tasse per le grandi aziende e per gli americani più ricchi, per contribuire al finanziamento del suo "American Families Plan" da 1.800 miliardi di dollari.

"È ora che l'America corporate e che l'1% più ricco degli americani paghino la loro giusta quota -- semplicemente la loro giusta quota", ha detto Biden.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)