Usa, donna che accusa Trump di stupro chiede campione del suo Dna

A24/Pca

New York, 30 gen. (askanews) - Gli avvocati di una donna che accusa il presidente statunitense Donald Trump di averla stuprata hanno chiesto un campione del suo Dna. Lo scrive in esclusiva l'Associated Press. L'obiettivo è determinare se il materiale genetico di Trump si trovi sul vestito che la donna indossava.

Jean Carroll ha intentato una causa per diffamazione contro Trump a novembre, dopo che il presidente aveva respinto le sue accuse, affermando di non averla "mai vista" e definendola una "bugiarda". A quel punto, Carroll ha fatto analizzare il vestito, su cui sono state trovate tracce genetiche di almeno quattro persone, di cui almeno un uomo.

Al momento, si tratta di una richiesta inviata agli avvocati di Trump, su cui un giudice potrebbe decidere di intervenire, obbligando Trump a consegnare un campione del suo Dna. (segue)