Usa, dopo critiche Zuckerberg annuncia revisione politiche Facebook

Sim

Roma, 6 giu. (askanews) - Dopo le pesanti critiche arrivate dai suoi stessi dipendenti per non aver preso posizione riguardo i post del presidente americano Donald Trump sulle proteste in corso negli Usa per la morte di George Floyd, Mark Zuckerberg ha annunciato che Facebook rivedr le proprie politiche sui contenuti, favorendo allo stesso "iniziative a sostegno della giustizia razziale e dell'impegno degli elettori".

"Rivedremo le nostre nostre politiche che consentono la discussione e le minacce dell'uso della forza da parte dello stato per vedere se ci sono correzioni da adottare", ha scritto in un lunga nota inviata ai dipendenti e pubblicata sul proprio account Facebook. "Rivedremo le possibili opzioni per la gestione di contenuti che violano, o violano in parte, superando la scelta binaria di lasciarli o rimuoverli", ha aggiunto.

Al termine del post, l'amministratore delegato di Facebook si quindi rivolto "ai membri della nostra comunit nera: io sono con voi. Le vostre vite contano. Black lives matter".