Usa, Esper: non vogliamo iniziare guerra, ma pronti a finirne una

A24/Pca

New York, 7 gen. (askanews) - "Non vogliamo iniziare una guerra con l'Iran, ma siamo pronti a finirne una". Lo ha detto il segretario alla Difesa statunitense, Mark Esper, intervistato da Christiane Amanpour sulla Cnn. Esper ha giustificato l'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, avvenuta il 3 gennaio a Baghdad, in Iraq, affermando che aveva il sangue di "centinaia" di americani sulle sue mani.

"Non era un uomo innocente, ma un terrorista, leader di un'organizzazione terroristica ed era arrivato il suo momento" ha detto Esper.