Usa, ex banchiere Goldman Sachs Mnuchin confermato segretario al Tesoro

redazione web
Usa, ex banchiere Goldman Sachs Mnuchin confermato segretario al Tesoro

Steven Mnuchin è stato confermato dal Senato Usa all'incarico di segretario al Tesoro, con 53 voti favorevoli e 47 contrari, e ha già giurato davanti a Donald Trump. "Combatterà per la riduzione delle tasse per la classe media, le riforme finanziari per aprire ai prestiti e creare milioni di di posti di lavoro, e difenderà ferocemente la vostra sicurezza fiscale e", ha detto il presidente, riferendosi a Mnuchin, e garantendo che sarà un "grande campione" per gli statunitensi.  Al momento del giuramento, Mnuchin, 54 anni, non ha fornito dettagli sul suo lavoro futuro. "Mi impegno - ha detto - a usare i poteri di questo incarico per creare più lavoro, combattere le attività terroristiche e i finanziamenti, e a rendere di nuovo grande l'America".

Mnuchin è stato un investitore di successo nella private equity, hedge fund manager e finanziere di Hollywood (dove ha prodotto successi come 'Avatar' nel 2009 e 'American Sniper' nel 2014), ha lavorato 17 anni in Goldman Sachs prima di lasciarla nel 2002 Nel 2009 ha riunito un gruppo di investitori per comprare la fallita IndyMac Bank da un creditore ipotecario, rinominandola OneWest Bank e costruendo la maggiore banca del sud della California. Gruppi di difesa degli investitori hanno criticato la banca per le sue pratiche di preclusione, accusandola di essere troppo veloce nel pignorare per proprietari di case in difficoltà.