Usa: ex consigliera Trump, 'risultati midterm indicano non dovrebbe ricandidarsi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Washington, 9 nov. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) – I risultati delle elezioni di medio termine negli Stati Uniti "sono il miglior indicatore" del fatto che Donald Trump non dovrebbe candidarsi alle elezioni nel 2024. Lo ha dichiarato Sarah Matthews, ex consigliera dell'ex presidente degli Stati Uniti . "Penso che il risultato della scorsa notte sia il miglior indicatore del fatto che Donald Trump non dovrebbe essere il candidato repubblicano nel 2024", ha affermato, secondo la rete televisiva statunitense Cnn, la vice portavoce della Casa Bianca durante il mandato di Trump, sostenendo che l'ex presidente ha fatto perdere ai repubblicani "seggi che si sarebbero potuti vincere" a causa della decisione di "promuovere candidati di bassa qualità".

"C'è un'inflazione record, crescenti timori sulla criminalità, la peggiore crisi di confine della storia e un presidente impopolare, e la performance dei repubblicani è stata ancora deludente", ha detto la Matthews, sottolineando che il risultato "è stato in gran parte dovuto ai candidati appoggiati da Trump", che "non erano di qualità sufficiente. Penso che questa sia una lezione per i repubblicani. Punto numero uno, Trump non è un vincitore e, punto numero due, la qualità dei candidati conta".