Usa: Fico, 'Biden apre nuova era ma trumpismo non è morto' (2)

·2 minuto per la lettura
Usa: Fico, 'Biden apre nuova era ma trumpismo non è morto' (2)
Usa: Fico, 'Biden apre nuova era ma trumpismo non è morto' (2)

(Adnkronos) – "A ogni modo il lavoro di ricucitura di Biden non sarà semplice per la fase storica in cui si trova il Paese, le tensioni sociali, i numeri e i difficili assetti politici da individuare. In più, dovrà fare i conti con la ricerca di un complesso equilibrio fra ripresa economica e fermezza nel contrasto alla diffusione del Covid, elementi che sono stati posti in contrapposizione durante la campagna elettorale", osserva ancora.

Per Fico, il trumpismo non può considerarsi al tramonto. "Il presidente Trump è stato sconfitto in un’elezione maggioritaria ma non per questo possono dirsi tramontate le istanze di cui si è fatto portatore – fa notare – Piuttosto, potremmo essere entrati in una fase nuova, in cui una certa onda di cui quel progetto politico è stato – ed è – espressione sta subendo un riflusso, ma tutto sta a capire quali elementi concreti di risposta avrà dalla nuova amministrazione: perché non è sufficiente una narrazione diversa. Il sostegno a Trump è radicato in un certo tessuto territoriale, è un prodotto delle profonde trasformazioni che hanno attraversato la Rust Belt, rispetto alle quali in passato sono evidentemente mancate da parte dei democratici risposte adeguate, una visione, una progettualità politica, e anche la capacità di rinnovarsi. Sono lacune che in questi anni hanno accomunato diverse forze progressiste anche a livello europeo, e non possono essere sottaciute".

A chi gli domanda se la vittoria di Biden possa avere ripercussioni sulla politica italiana, "tendenzialmente l’avvicendamento alla guida della Casa Bianca produce sempre effetti interni – riflette la terza carica dello Stato – E sarà così anche in questo caso, specie laddove la vittoria di Biden dovesse dare vita a un rapporto di rinnovata cooperazione con l’Unione Europea. Rispetto all’impatto sulle forze politiche italiane, ne osserveremo le conseguenze, sia all’interno dei singoli partiti sia delle coalizioni. Cosa avverrà nel campo del centrodestra è particolarmente interessante, e qualcosa si è già intravisto".