Usa, finanziere Epstein morto in cella, "continuare indagini"

Orm

Roma, 10 ago. (askanews) - Le indagini su Jeffrey Epstein e "su quanti hanno partecipato e facilitato l'orribile schema di traffico sessuale che ha arrecato danni a così tante persone" devono continuare: questo l'appello degli avvocati di alcune presunte vittime del finanziere americano ritrovato morto in cella a New York. Tra i legali che invocano il proseguimento dell'inchiesta c'è Sigrid McCawley, che assiste Virginia Giuffrè, una donna che ha raccontato di essere stata "la schiava" di Epstein quando aveva solo 14 anni, secondo documenti resi pubblici solo ieri e che chiamano in causa direttamente, tra l'altro, anche il principe Andrea, il duca di York figlio della regina Elisabetta. (Segue)