Usa, Ford consentirà a 30mila dipendenti di lavorare da casa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 17 mar. (askanews) - La Ford consentirà a circa 30mila dei suoi dipendenti di continuare a lavorare da casa, quando la pandemia da coronavirus sarà finita. I dipendenti potranno rientrare in ufficio solo per riunioni o attività di team building. A riferirlo è il notiziario Bloomberg, secondo cui la società ha presentato un "modello di lavoro ibrido flessibile" di cui potranno avvalersi gli impiegati, ma non gli operai.

La proposta dovrebbe entrare in vigore a luglio ed è frutto di una consultazione in cui il 95% dei dipendenti ha dichiarato di voler continuare un modello di lavoro che mescoli il restare a casa e la presenza in ufficio.

Jackie Shuk, direttore globale dell'unità immobiliare di Ford, ha detto che l'obiettivo dell'azienda è diventare "il datore di lavoro preferito dai talenti e di competere in questo con le aziende tecnologiche", che hanno già esteso la possibilità del lavoro da casa ai loro dipendenti per sempre.

La casa automobilistica americana si sta preparando a spostarsi più sul versante tecnologico, con la produzione di veicoli elettrici e a guida autonoma.