Usa, giudice ordina rilascio minori migranti in centri detenzione

webinfo@adnkronos.com

Un giudice federale, Dolly Gee, ha ordinato il rilascio dei migranti minorenni che si trovano in centri di detenzione negli Stati Uniti insieme ai loro genitori. Non possono restare in custodia per un periodo superiore di 20 giorni, ha scritto il giudice. Potrebbero comunque esserci eccezioni, dipendenti dalla volontà dei genitori. 

''Nessun genitore o figlio vuole essere separato dall'altro. L'integrità familiare è un diritto umano'', ha detto alla Abc News Andrea Meza, direttore dei servizi legali di Raices, organizzazione che sostiene le famiglie detenute. ''Oggi il giudice Gee ha fatto una grande azione per il rilascio delle famiglie'' immigrate detenute negli Usa, ha aggiunto.