USA: il mining di bitcoin può fare bene alla rete elettrica

(Adnkronos) - Duke Energy, il secondo fornitore di elettricità negli Stati Uniti, sta valutando l'idea di dedicarsi al mining di bitcoin. Lo spiega un analista dell'azienda statunitense, 29mila dipendenti, secondo cui l'attività di estrazione di bitcoin può essere uno strumento perfetto per bilanciare la rete elettrica, principalmente nelle regioni che sono 'alimentate' da energia solare ed eolica. Per esempio in Texas, lo stato Usa che consuma e genera più energia e ha anche le tariffe più economiche e le norme più favorevoli alle cripto: tra le compagnie che studiano nuovi insediamenti anche Tesla, che sta lavorando a una minig farm in collabrazione con Block e Blockstream.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli