In Usa il Senato ha dato il primo ok alla stretta sulle armi

no credit

AGI - I senatori statunitensi hanno presentato un disegno di legge che punta ad applicare una stretta sull'uso delle armi da fuoco che affligge da tempo il Paese. "Questa legge bipartisan sulla sicurezza delle armi rappresenta un progresso e salverà delle vite. Anche se non è tutto ciò che vogliamo, questa legislazione è urgentemente necessaria", ha dichiarato il leader del Senato democratico Chuck Schumer in un comunicato.

L'ultima legislazione federale significativa sul controllo delle armi era stata approvata nel 1994, e vietava la produzione per uso civile di fucili d'assalto e di caricatori a grande capacità. Ma le stragi dello scorso maggio a Uvalde in Texas (con la morte di 19 bambini di una scuola elementare) e in un supermercato di Buffalo, a nord di New York, (quando 10 afroamericani sono stati uccisi) hanno reso urgentissima la questione.

Il gruppo bipartisan di senatori ha concordato un quadro di riferimento che prevede controlli più rigidi per chi acquista armi e ha un'età inferiore ai 21 anni, finanziamenti per la salute mentale e i programmi di sicurezza scolastica.

Il piano prevede anche dei contributi per quegli Stati che adottano le 'red-flag laws', che consentono di togliere le armi a quelle persone segnalate come pericolose per sé o per gli altri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli