Usa, impeachment Trump, ambasciatore in Ue parlerà al Congresso

Bea

Roma, 11 ott. (askanews) - L'ambasciatore Usa presso l'Unione Europea Gordon Sondland, una figura chiave nella vicenda ucraina al centro delle indagini della Camera sull'impeachment del presidente Donald Trump, ha ignorato le direttive edel Dipartimento di Stato e ha accettato di rispondere alla convocazione della Camera, comparendo davanti alle commissioni inquirenti la prossima settimana.

Il dipartimento di Stato la scorsa settimana aveva ordinato a Sondland di non presentarsi davanti alle tre commissioni mentre la Casa Bianca ha informato il parlamento che non intende collaborare con l'indagine sull'impeachment del presidente. Oggi i deputati ascoltano a porte chiuse Marie Yovanovitch, ex ambasciatrice Usa in Ucraina. Trump intanto si prepara al suo secondo comizio in due giorni fuori Washington, mentre l'indagine cerca di stabilire se il presidente abbia fatto pressioni sul collega ucraino Volodymyr Zelensky per promuovere indagini sull'ex vicepresidente Joe Biden e sul figlio Hunter Biden, trattenendo gli aiuti militari Usa a Kiev.