Usa: la cugina siciliana di Jill, 'aspetto la First Lady e le preparo le polpette al sugo'/Adnkronos (3)

·2 minuto per la lettura
Usa: la cugina siciliana di Jill, 'aspetto la First Lady e le preparo le polpette al sugo'/Adnkronos (3)
Usa: la cugina siciliana di Jill, 'aspetto la First Lady e le preparo le polpette al sugo'/Adnkronos (3)

(Messina) – Caterina Giacoppo vive da sola in una piccola abitazione di Gesso. Non conosceva il legame di parentela con Placido Giacoppo. ''L'ho scoperto solo da poco, che emozione, grazie ad Antonio Federico''. Caterina ha una sorella maggiore che vive in una casa di riposo nel messinese. ''Aspetto la first lady a Gesso, così le farò assaggiare le mie polpette al sugo. Potrei invitare anche mia nipote che vive a Belpasso, vicino a Catania''.

Intanto, a Gesso, oggi c'è fermento. Gli abitanti preparano il pranzo domenicale e la notizia delle origini ibbisote della First Lady ha fatto ormai il giro del paese. C'è già chi pensa a organizzare una festa e, soprattutto, chi la vuole invitare a Gesso. "Appena abbiamo appreso che Joe Biden è il nuovo Presidente eletto degli Stati Uniti abbiamo pensato di invitare la First lady a Gesso, che ha dato i natali ai parenti di Jill Jacobs. Così le faremo conoscere le sue origini e questo posto incantevole. Siamo pronti a organizzare una bella festa", dice all'Adnkronos Tonino Macrì, vulcanico presidente dell'Associazione Rinascita Gesso. "Qui c'è fermento perché non capita tutti i giorni di avere una First lady con origini ibbisote", dice. Accanto a lui c'è Antonio Federico. "Un giorno sentii una intervista alla signora Biden, mentre era la moglie del vicepresidente degli Usa – dice – e lei raccontò che il nonno si chiamava Domenico Giacoppo ed era originario di Gesso. Questo fatto mi incuriosii moltissimo e così mi misi a fare delle ricerche su documenti rinvenuti in alcune chiese ma anche al comune. Scoprii che il bisnonno Placido partì nel maggio del 1900 insieme a tutta la famglia". "Adesso c'è questo filo che unisce Gesso, la Sicilia con gli Stati Uniti. Speriamo di potere ospitare presto qui la nuova First Lady…", dice emozionato.