##Usa, la protesta contro Trump che sembra una gara di ricamo

Cgi

Roma, 31 lug. (askanews) - Potrebbe sembrare una gara di ricamo. E invece è chiaramente una protesta contro il presidente Usa Donald Trump, nata nel cuore di Manhattan, diffusa sul web e sui social e dunque visibile in tutto il mondo. Tiny Pricks Project si staglia sullo sfondo della campagna elettorale per le presidenziali Usa 2020. Lavori di cucito che diventano capi d'accusa contro la dialettica sfrontata ed eclettica del capo della Casa Bianca. Comun denominatore: le citazioni di Trump, da immortalare su fazzoletti di lino, strofinacci o centrini vintage. "I am a very stable genius" ricamato in filo giallo su un cuscino della nonna ha dato il la a una lunga serie di lavori di cucito, mostrati sul profilo Instagram della curatrice, l'artista tessile Diana Weymar, che in poche settimane è passata da 12 mila a più di 33 mila follower. "Per incanalare la sua frustrazione, una donna ha iniziato a ricamare le citazioni più scandalose di Donald Trump. Ha ispirato un esercito di aghi" ha scritto Artnet.

(Segue)