Usa, la scelta per il diritto all'aborto del Kansas repubblicano

Usa, la scelta per il diritto all'aborto del Kansas repubblicano

Nel cuore dell'elettorato trumpiano, in Kansas, un'ampia maggioranza ha votato contro l'emendamento che avrebbe cancellato la garanzia costituzionale sull'aborto.

40 giorni dopo la sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti, che ha revocato il diritto federale all'interruzione di gravidanza, la roccaforte repubblicana del Midwest ha rigettato la proposta che avrebbe inasprito le restrizioni.

Le associazioni impegnate nella battaglia elettorale sono soddisfatte.
Ashley All del Kansans for Constitutional Freedom dice: "Una coalizione di elettori di tutto lo spettro politico si è riunita oggi e ha votato no. Hanno votato no per proteggere i loro vicini. E hanno votato no alla modifica della Costituzione. E davvero, sapete, hanno dimostrato che le nostre radici di Stato libero qui in Kansas sono vive e vegete".

Risultato inaspettato dunque nello Stato conservatore: con la maggior parte dei voti scrutinati, i no hanno prevalso di circa 20 punti percentuali nel primo test dopo la decisione della Corte suprema.

Il tweet del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden:

"_Stasera, il Kansas ha usato la sua voce per proteggere il diritto delle donne di scegliere e accedere all'assistenza sanitaria riproduttiva._È una vittoria importante per il Kansas, ma anche per ogni americano che crede che le donne dovrebbero essere in grado di prendere le proprie decisioni sulla salute senza interferenze governative".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli