Usa, legge Difesa: Congresso annulla il veto di Trump

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il Congresso ha definitivamente annullato il veto del presidente Donald Trump sulla legge da 740 miliardi di dollari per la Difesa. Dopo il via libera dalla Camera, il Senato ha approvato il provvedimento con oltre due terzi dei voti.

Il Senato aveva bisogno di una maggioranza di due terzi per annullare il veto, ottenuti con un ampio margine: 81 senatori a favore e solo 13 contrari.

La NDAA, che definisce la politica per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è approvata ogni anno dagli anni '60. Il dibattito sull'opportunità di annullare il veto ha messo Trump contro membri del suo stesso partito e alcuni dei suoi più fedeli alleati al Senato.

Parlando dall'aula del Senato, il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha affermato che l'approvazione del disegno di legge è una seria responsabilità e "un'enorme opportunità per indirizzare le nostre priorità di sicurezza nazionale in modo da riflettere la determinazione del popolo americano e le minacce in evoluzione alla loro sicurezza, in patria e all'estero".

Il senatore Jack Reed, un democratico, ha definito il voto un rimprovero bipartisan del presidente. "Trump ha cercato di rendere questo voto un test di lealtà e la stragrande maggioranza dei senatori statunitensi ha dimostrato che la loro fedeltà è alla difesa comune e agli uomini e alle donne delle forze armate statunitensi che aiutano a difendere la nostra nazione", ha scritto Reed su Twitter.