Usa, ministro Esteri Messico oggi a El Paso dopo la strage -2-

Coa

Roma, 5 ago. (askanews) - Ebrard ha espresso "il suo rifiuto e la sua condanna più profonda" per"l'atto barbaro" compiuto nella città messicana. Da parte sua, il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha dichiarato durante un viaggio nello stato di Michoacan, nel Messico centrale, che il suo governo ha "fermamente" chiesto di punire i responsabili e ha criticato l'uso indiscriminato delle armi negli Stati Uniti.

"Nulla è risolto dalla violenza e nulla è risolto da ciò che viene chiamata xenofobia, odio dello straniero, odio nei confronti del migrante", ha dichiarato Obrador.