Usa: mitomane minaccia strage a Walmart in Florida, arrestato

L'America non deve fare i conti solo con gli autori delle strage, ma anche con i mitomani. Un uomo, che secondo la polizia sarebbe stato ispirato dagli ultimi due massacri nel weekend, è stato arrestato in Florida con l'accusa di aver minacciato di compiere una strage ai grandi magazzini Walmart, il giorno dopo quello reale in uno store della stessa catena a El Paso, Texas, e costata la vita a venti persone.

Wayne Lee Padgett, 33 anni, domenica ha chiamato il centralino di Walmar a Gibsonton, Florida, e annunciato di essere pronto a entrare e fare fuoco sulla gente. L'uomo aveva aggiunto di essere rimasto affascinato dalle stragi compiute a El Paso e a Dayton. Le mille persone che erano in quel momento dentro Walmart sono state fatte evacuare.

In realtà, quando i poliziotti guidati dallo sceriffo della contea di Hillsborough, dopo aver localizzato la telefonata, hanno fatto irruzione nella casa di Padgett, a Tampa, non hanno trovato armi. L'uomo, figlio di una ex dipendente di Walmart, è stato denunciato per procurato allarme e messo in custodia.